Risultati elezioni europee 2024, le news in diretta


Per Giorgia Meloni oltre 2 milioni di voti

Sono oltre 2 milioni i voti per la premier Giorgia Meloni alle elezioni Europee. Meloni è candidata in tutte le circoscrizioni e quando mancano i dati di un migliaio di sezioni, ha raccolto 2,2 milioni di voti, secondo quanto risulta dai dati sul portale del Viminale. Fratelli d’Italia è primo partito al Nord-Ovest, Nord-Est, Centro e Isole. Al Sud è superato di misura dal Pd. In Sicilia e Sardegna il partito della premier è primo, Forza Italia secondo a breve distacco.

I risultati (quasi) definitivi delle liste

Quando mancano i risultati di poco più di mille sezioni (59.975/61.650), Fratelli d’Italia ha raccolto il 28,81% delle preferenze con oltre 6,5 milioni di voti, il Pd è al 24,02 per cento e il Movimento Cinque Stelle al 9,95. Qualche decimale in meno per Forza Italia (9,72) mentre la Lega si ferma al 9,12. Alleanza Verdi Sinistra ha raccolto il 6,63%. Sotto il 4% sia la lista Stati Uniti d’Europa (3,74) che Azione (3,31). Pace Terra Dignità supera di poco il 2% (2,19) e Libertà di Cateno De Luca è all’1,24. 

Renzi: “Una follia la rottura del terzo polo”

“Sul risultato italiano pesa l’assurda rottura del Terzo Polo: potevamo avere sette parlamentari europei riformisti, insieme. E invece sono zero. Che follia – osserva Renzi -. Ma i cittadini hanno scelto e i cittadini hanno sempre ragione: auguro agli eletti di onorare l’impegno a Strasburgo facendo loro i complimenti più sinceri. Noi, dal Parlamento italiano e dai nostri ruoli di responsabilità, continueremo a fare la nostra parte col sorriso di chi sa che è meglio rischiare e perdere un’elezione che vivacchiare e perdere una sfida. Siamo fatti così – noi uomini nell’arena, avrebbe detto Roosevelt – e non cambieremo mai, per nulla al mondo. Viva gli Stati Uniti d’Europa! Buona notte, cari amici”.

Renzi rompe il silenzio: “È andata male”

“Niente, è andata male. Purtroppo la lista Stati Uniti d’Europa è rimasta fuori per pochissimo dal Parlamento Europeo”. Così il leader di Italia Viva Matteo Renzi in un lungo post su X commenta il risultata elettorale per la lista Stati Uniti d’Europa. Renzi si dice “grato a Emma Bonino e a tutti i dirigenti politici che ci hanno creduto. Ma la politica è una grande scuola di vita anche quando non si vince. E dunque non riesco a essere triste cari amici. Perché sono molto convinto che fosse giusto fare questa proposta, in questo momento: al mondo impazzito di oggi servono gli Stati Uniti d’Europa ed è stato bello affermare le ragioni di un sogno controcorrente”. 

L’affluenza definitiva al 49,69%

Per le elezioni europee ha votato complessivamente in Italia il 49,69% degli aventi diritto, secondo i dati definitivi pubblicati dal Ministero dell’Interno.

Avs primo partito tra i fuorisede: 40,5%

È Alleanza verdi e sinistra la lista più premiata dal voto dei fuorisede alle elezioni Europee. Quando sono stati comunicati quasi tutti voti, Avs raccoglie il 40,5%, seguita dal Pd a 26,6%, Azione-Siamo Europei al 9,7%, M5s al 7,7%. Staccato il centrodestra nelle preferenze degli studenti fuori sede, che per la prima volta hanno potuto votare senza dover tornare a casa: il primo partito è FdI, che raccoglie circa il 3,5% delle preferenze; Forza Italia il 2,4%, la Lega è sotto l’1%.



Fonte: https://www.ilfattoquotidiano.it/live-post/2024/06/10/risultati-elezioni-europee-ultime-news/7581106/

Back to top button